Più attenzione per la formazione bilingue

on .

A inizio febbraio la Pro Grigioni Italiano ha inoltrato all'attenzione delle autorità cantonali la propria presa di posizione sul progetto di revisione totale della Legge sulle scuole medie superiori. La legge attualmente in vigore risale al 1962 e nel corso dei decenni è stata sottoposta a diverse modifiche che ne hanno minato la sistematicità: una revisione totale della legge era dunque opportuna.

Soffermandosi sui punti pertinenti al proprio mandato, la Pgi accoglie con favore l'iscrizione nella legge dei percorsi formativi bilingui nelle lingue cantonali (tedesco/italiano e tedesco/romancio) presso la Scuola cantonale grigione. La Pgi propone inoltre di adeguare il testo per rendere più chiaro l'obbligo di offrire tali percorsi formativi non solo a favore degli alunni di lingua madre italiana e romancia ma anche a favore degli alunni di lingua madre tedesca.

Inoltre, basandosi su un'ampia argomentazione, la Pgi chiede che il nuovo testo di legge riconosca alle lingue cantonali un particolare valore nel contesto della procedura d'ammissione alle scuole medie superiore, superando così il vigente ordinamento che misconosce tale valore venendo meno agli obiettivi iscritti nella Costituzione cantonale e ponendosi in una posizione anomala rispetto all'intero ordinamento scolastico svizzero.


Leggi il comunicato della Pgi