I giovani sempre più online

on .

giovani media270I giovani svizzeri trascorrono mediamente il 25 per cento di tempo in più online rispetto a due anni fa. In rete guardano video su YouTube o Netflix, ma utilizzano anche attivamente i social network. Instagram e Snapchat per la prima volta hanno scalzato Facebook dalla vetta della classifica dei social network più utilizzati.

Dal 2014, il tempo che i giovani trascorrono online è aumentato di mezz'ora al giorno. Nel corso della settimana navigano mediamente 2 ore e 30 minuti al giorno, nel fine settimana 3 ore e 40 minuti. Usare lo smartphone tutti i giorni e costantemente è diventato normale per la maggior parte dei giovani. Grazie agli abbonamenti flatrate, possono accedere alla rete web ovunque e in qualsiasi momento. Salta all'occhio il fatto che i giovani con passato migratorio utilizzano la rete più intensamente rispetto ai giovani di origine svizzera.

«Ciò è dovuto al fatto che attraverso i social media questi ragazzi riescono a mantenere il contatto con le famiglie e gli amici all'estero in modo più semplice e diretto», spiega Daniel Süss responsabile dello studio.

Praticamente tutti i giovani svizzeri posseggono al giorno d'oggi uno smartphone, che sostituisce sempre più PC, laptop, fotocamera, lettore di musica, radio, console e orologio. Inoltre, circa il 40 per cento dei giovani possiede un tablet proprio. La tendenza è quella di telefonare e scrivere SMS sempre meno frequentemente, ma di navigare di più in rete e utilizzare social network e applicazioni di messaggistica istantanea come WhatsApp. Il 97 percento dei giovani comunica quotidianamente o più volte alla settimana mediante app di messaggistica istantanea.

Il 94 percento dei giovani svizzeri è iscritto ad almeno un social network. Con il 62 percento Facebook, per la prima volta dal primo rilevamento del 2010, non è più il social network più amato tra i 12-19enni. Il capolista è stato superato da Instagram (81 per cento) e da Snapchat (80 per cento). Inoltre, su Facebook è diminuita in larga misura anche la frequenza di utilizzo: nel 2014 il 79 per cento dei giovani utilizzava la piattaforma quotidianamente o più volte alla settimana, oggi lo fa solo il 55 per cento. L'adesione e la frequenza di utilizzo di Facebook dipende molto dall'età: più sono giovani, meno frequentemente utilizzano Facebook. I 12-15enni esprimono nuove preferenze e infatti sono maggiormente attivi su nuove piattaforme come Instagram e Snapchat. Tra i 18-19enni invece quattro ragazzi su cinque sono iscritti su Facebook e l'83 perbcento ne fa un uso frequente.
(fonte: Comunicato stampa di ZHAW e Swisscom)


Leggi il comunicato completo: I giovani trascorrono sempre più tempo online
Scarica il rapporto completo: Studio JAMES 2016